Se nell’ultima rilevazione del Comitato Italiano Gas (CIG), che risale al 2006, è evidente il decremento degli incidenti da gas combustibile relativi al gas distribuito per canalizzazioni (gas naturale e GPL), è tuttavia necessario continuare a migliorare la sicurezza integrando e aggiornando le regolamentazioni tecniche già pubblicate.

Riguardo ai serbatoi interrati per GPL, questa regolamentazione è stata definita nell’ambito del D.M. 23 settembre 2004, che individua le norme per la verifica decennale dei serbatoi di GPL di capacità non superiore a 13 metri cubi secondo la norma EN 12818, e del decreto del 17 gennaio 2005.
Quest’ultimo adotta la procedura operativa, elaborata dall’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro (ISPESL), per l’effettuazione delle verifiche dei serbatoi interrati per GPL attraverso il metodo di controllo con le emissioni acustiche.

La specifica tecnica basata sul metodo di Prova Non Distruttivo della Emissione Acustica (EA) “costituisce un potente strumento reso disponibile, tra quelli già regolamentati, per la verifica d’integrità (verifica decennale) dei serbatoi interrati per GPL, e la cui applicazione è richiesta dal Proprietario del serbatoio ai soli Organismi Competenti all’uopo abilitati con specifico decreto interministeriale”, in conformità a quanto disposto dal suddetto D.M. del 2004.

Nel luglio del 2006 la procedura adottata dal decreto del 2005 subisce, da parte dell’ISPESL, una prima revisione. Come indicato nel provvedimento, la procedura EA (metodo di Emissione Acustica) è soggetta periodicamente ad una revisione e la sua applicazione deve essere coerente all’ultima versione.

Ogni impianto necessita della corretta manutenzione. Clodiagas offre ai clienti un servizio di manutenzione programmata agli impianti e inoltre interviene su chiamata. In particolare segnaliamo il servizio di Pronto intervento fughe gas. Per qualsiasi esigenza contattate il numero del servizio Clienti al numero: 199 105 106